giu 30, 2017
giu 30, 2017

Sopravvivere nella vasca degli squali

Scopri perché nessuno copia il modello unico di Pinnacle

Il nostro Direttore trading spiega cosa rende Pinnacle diverso

La risposta è in una vasca degli squali

Sopravvivere nella vasca degli squali
Pinnacle utilizza con successo un modello che prevede un alto volume di scommesse, margini bassi utilizzando la politica Vincitori benvenuti dal 1998. Spesso ci viene chiesto il motivo per cui nessuno è riuscito a copiare il nostro approccio. L'affascinante risposta che ho ricevuto dal nostro Direttore trading è un interessante commento sul mondo delle scommesse moderno e una metafora che chiama in causa una vasca di squali.

Pinnacle non è come tutti gli altri bookmaker. I nostri concorrenti fanno di tutto per inventarsi promozioni sempre più stravaganti, mentre noi siamo orgogliosi di dire che non cerchiamo di trovare nessun espediente. Il nostro approccio pratico si basa su tre principi fondamentali.

  • Offerta delle quote più competitive disponibili online

  • Offerta di limiti che possono soddisfare quasi tutti i tipi di giocata

  • Nessuna restrizione per i vincitori

Allora, qual è il motivo per cui gli altri bookmaker non seguono questo approccio? L'ho chiesto al Direttore trading, Marco Blume, che, negli otto anni trascorsi all'interno della società, ha rafforzato la nostra filosofia di trading.

Marco, il nostro approccio alle scommesse non è un segreto e allora perché il nostro schema non è stato mai copiato?

Gestire uno dei più grandi bookmaker al mondo implica il fatto che il tempo di Marco è molto prezioso, pertanto le sue risposte sono stringate, ma a questa domanda gli si illuminano gli occhi e diventa molto vivace.

"Per rispondere veramente a questa domanda è importante capire la nostra posizione nel mercato e i concetti moderni del mondo delle scommesse. Le società che molti scommettitori considerano essere dei grandi bookmaker in realtà non sono altro che delle macchine di marketing che promuovono delle quote.

Chiunque volesse utilizzarci come esempio dovrebbe sopportare un lungo periodo di perdite molto pesanti, sarebbe come tuffarsi in una vasca di squali. Marco Blume, Direttore trading di Pinnacle

La maggior parte del rischio è gestito da parti terze e l'attenzione principale è acquisire nuovi giocatori attratti dai bonus e la maggior parte del profitto generato deriva dal proporre ai propri clienti prodotti del casinò con alti margini. Non c'è nulla di male in tutto questo, sono molto bravi a farlo, ma rispetto a Pinnacle si trovano su un'altra verticale. Se dovessimo confrontare i due modelli sarebbe come equiparare le mele con le arance.

C'è una crescente competizione tra questi bookmaker che si basano sul marketing perché la loro gestione del rischio è standard e le barriere d'ingresso sono relativamente basse. Quello che veramente differenzia queste società sono i marchi e i loro capitali, ecco perché abbiano visto diverse società emergere con campagne molto aggressive, ad esempio con delle sponsorizzazioni sulle maglie di squadre di Premier League.

I cambiamenti dal punto di vista legale stanno rendendo difficile la crescita internazionale dei marchi più conosciuti e questo è il motivo per cui stiamo assistendo a diverse fusioni, ma Pinnacle non ha nulla a che vedere con queste attività.

Marco cerca di trovare un'utile analogia. “Voglio dire che se si utilizza un approccio come quello del diagramma di Venn ci sono dei punti di contatto tra Pinnacle e quel tipo di bookmaker, ma si stanno riducendo.

Abbiamo molte più cose in comune con i grandi bookmaker asiatici anche se la sovrapposizione non è completa. Ci possiamo definire un modello ibrido perché loro non si concentrano sul mercato in contanti europeo.

Solitamente visito l'ICE a Londra e spesso sento voci di un nuovo bookmaker, che vuole imitare il nostro modello, alla ricerca di investimenti. Ma il fatto è che avrebbe bisogno di una quantità molto ingente di denaro". E quasi a mimare delle tasche senza fondo rafforza il concetto: "E intendo una quantità di denaro davvero ingente. La nostra società è stata creta nel 1998, sappiamo quello che facciamo, abbiamo un alto volume di scommesse e i nostri modelli per gli sport principali sono molto solidi.

Chiunque volesse utilizzarci come esempio dovrebbe sopportare un lungo periodo di perdite molto pesanti, sarebbe come tuffarsi in una vasca di squali. Corruga la fronte, sembra che l'analogia gli sia piaciuta. "Andrebbe incontro a perdite enormi, a errori costosi nel tentare di farsi un nome e aumentare il volume delle scommesse. La domanda è: "Quanto tempo potrebbero sopravvivere i nostri apprendisti concorrenti nella vasca degli squali imparando quello che noi abbiamo appreso in 18 anni prima di essere divorati?"

“Voglio dire che se si utilizza un approccio come quello del diagramma di Venn ci sono dei punti di contatto tra Pinnacle e quel tipo di bookmaker, ma si stanno riducendo. Marco Blume, Direttore trading di Pinnacle

"Il fatto che nessuno recentemente abbia capito come riuscire a sopravvivere nella vasca sottolinea la forza del nostro modello, ma non ci adagiamo sugli allori. Siamo alla costante ricerca di metodi per migliorare e sappiamo quali sono le difficoltà che comporta entrare in nuovi mercati come quello degli eSports dove nei primi anni abbiamo sofferto un po'.

Gli eSports sono un ottimo esempio di come Pinnacle apre una nuova via e altri bookmaker ne copiano le quote, ma non il modello. Lo prendo come un complimento. E se qualche bookmaker volesse provare a nuotare nella vasca e provare a copiare in toto il nostro modello gli auguro buona fortuna con gli squali”.

Scopri qualcosa in più su come lavorano i bookmaker e quanto ti fanno pagare.

Risorse per le scommesse - Migliora le tue scommesse

La sezione Risorse per le scommesse di Pinnacle è una delle raccolte disponibili online più complete di consigli di esperti sulle scommesse. Organizzata per tutti i livelli di esperienza, il nostro obiettivo è semplicemente quello di permettere agli scommettitori di diventare più esperti.