dic 1, 2021
dic 1, 2021

Anteprima UFC 269: Charles Oliveira contro Dustin Poirier

Anteprima sulle scommesse e quote su Charles Oliveira e Dustin Poirier

Statistiche su Oliveira e Poirier

Pronostici su Oliveira contro Poirier: dov'è il valore?

Analisi degli stili di combattimento di Oliveira e Poirier

Anteprima UFC 269: Charles Oliveira contro Dustin Poirier

L'UFC Lightweight Championship è davvero incerto: Charles Oliveira difenderà il titolo contro Dustin Poirier nell'UFC 269. Oliveira riuscirà a mantenere la cintura al primo tentativo o Poirier conquisterà un'altra vittoria dopo le due consecutive contro Conor McGregor, diventando il nuovo campione? Continua a leggere per fare pronostici su Oliveira contro Poirier sulla base di informazioni accurate.

Evento: UFC 269

Data: 11 dicembre 2021

Sede: T-Mobile Arena (Las Vegas, Stati Uniti)

Oliveira contro Poirier: dati dell'incontro

Charles "Do Bronx" Oliveira

Lottatore

Dustin "The Diamond" Poirier

32

Età

33

178 cm

Altezza

175 cm

70 kg

Peso

70 kg

190 cm

Allungo

183 cm

19-8-0 (1 NC)

Record UFC

20-5-0 (1 NC)

31-8-0 (1 NC)

Record complessivo nelle MMA

28-6-0 (1 NC)

52%

Precisione dei colpi

50%

Campione

Classifica UFC

N. 1

Questo è uno dei due incontri per il titolo che si terranno nell'UFC 269. Nell'altro incontro, Amanda Nunes difende il titolo femminile dei pesi gallo contro Julianna Pena.

Oliveira ha conquistato l'allora vacante titolo dei pesi leggeri nell'UFC 262 a maggio, infliggendo a Michael Chandler, grazie ai suoi pugni, una sconfitta per KO tecnico al secondo round. Si tratta dell'ultima di una serie di nove vittorie consecutive, nelle quali Oliveira ha anche conquistato sette premi Performance of the Night, un risultato impressionante. Infatti, è imbattuto dalla sconfitta subita contro Paul Felder nell'UFC 218 nel dicembre 2017 e ora detiene i record sia del maggior numero di finalizzazioni (17) che di sottomissioni (14) nella storia dell'UFC.

Sarà il secondo tentativo di Poirier di diventare campione dei pesi leggeri UFC a titolo definitivo, essendo stato sconfitto da Khabib Nurmagomedov per sottomissione al terzo round nel suo primo incontro nell'UFC 242 nel settembre 2019. Da allora, ha sconfitto Dan Hooker prima di superare Conor McGregor due volte consecutive, conquistando una vittoria per KO tecnico al primo round nell'ultimo incontro, nell'UFC 264 a luglio.

In vista del combattimento, Oliveira si è dimostrato fiducioso: "Nessuno ha una serie vincente lunga come la mia, nove vittorie di fila, con una sola vittoria per decisione. L'avete visto tutti ed è indiscutibile. Molte persone dicono che devo battere Dustin per dimostrare che sono il campione, ma io sono il campione. Ho conquistato la cintura all'inizio di quest'anno e la difenderò ora".

Nel frattempo, Poirier spiega le sue motivazioni per il combattimento: "Sento di avere un'altra opportunità in questa sfida, nella quale ho il favore delle stelle e mi sono messo nella posizione di combattere e affermare la mia superiorità. Venticinque minuti sono troppo lunghi per combattere contro di me senza subire colpi o mettersi nei guai".

Analisi delle quote su  Oliveira contro Poirier 

Le quote di Pinnacle vedono Poirier favorito per questo incontro a 1,609*, pari a circa il 60% di possibilità di vittoria. Oliveira è considerato lo sfavorito a 2,410*, pari a circa il 40% di possibilità di vittoria nell'occasione. L'Over/Under per i round è a 1,5, con 1,606* per l'over e 2,390* per l'under.

Le quote di Oliveira sono un po' più lunghe della media delle quote di chiusura dei suoi ultimi cinque incontri, 1,838. Di questi, è stato il favorito in tutte le occasioni tranne una, uscendo vittorioso da tutti e cinque i combattimenti. Indipendentemente dal fatto che sia il favorito, le sue quote hanno più comunemente dimostrato una tendenza ad allungarsi di poco tra l'apertura e la chiusura, suggerendo che chi ha fiducia nella sua vittoria potrebbe ricavare un vantaggio evitando di puntare fino alla serata del combattimento.

Le quote di Poirier di 1,609* gli attribuiscono una maggiore possibilità di vittoria rispetto a quattro degli ultimi cinque avversari di Oliveira. L'eccezione è Tony Ferguson (che ha chiuso a 1,580). Questo significa anche che le sue quote sono molto più corte rispetto alle sue quote di chiusura di cinque incontri, 2,770.

Negli ultimi cinque combattimenti Poirier ha conquistato due vittorie su due quando era il favorito e ha fatto registrare due vittorie e una sconfitta nei tre casi in cui era lo sfavorito. Le sue quote si sono accorciate tra l'apertura e la chiusura nelle ultime tre occasioni in cui era il favorito di un margine medio di 0,22. Questo suggerisce che se si pensa che possa tenere fede alle aspettative, si può ricavare un valore migliore piazzando le scommesse precocemente, piuttosto che in seguito.

Oliveira contro Poirier: analisi degli stili di combattimento

Oliveira è, meritatamente, un rinomato esperto di jiu-jitsu e le sue statistiche fino a oggi giustificano questa fama. Lasciando da parte i suoi exploit da record nell'UFC, poco più della metà (19) delle sue 31 vittorie MMA sono avvenute per sottomissione. Inoltre Oliveira è nettamente superiore a Poirier sia per i takedown (2,64 a 1,50) che per le sottomissioni (2,72 a 1,23) in 15 minuti.

Poirier sferra e assorbe più colpi significativi al minuto di Oliveira.

Forse non sorprende che il trentaduenne preferisca atterrare l'avversario il prima possibile, come dimostra il fatto che solo due delle sue ultime 10 vittorie si sono protratte oltre il secondo round. Lancia il 43% degli attacchi al corpo o alle gambe degli avversari, spesso tentando direttamente di sbilanciarli o di indebolire la loro capacità di difendersi dai takedown.

Tuttavia, può anche contare sulla sua potenza nei pugni e ha collezionato nove vittorie per KO nella sua carriera MMA, di cui tre nei suoi ultimi cinque combattimenti. Oliveira sferra solo 3,26 colpi significativi al minuto contro i 5,62 di Poirier, mentre è di poco superiore all'avversario per quanto riguarda la precisione dei colpi (52% rispetto a 50%): questo indica che, su questo fronte, predilige un approccio di qualità rispetto alla quantità.

L'attuale striscia vincente di Oliveira è stata preceduta da una serie di risultati più deludenti, nella quale ha subito quattro sconfitte in sei incontri. Di queste, due sono avvenute per sottomissione, mentre le altre due per KO tecnico. Questo significa che usare le tattiche di Oliveira contro di lui (batterlo portando l'incontro a terra o superarlo nei pugni sferrati) può essere un approccio produttivo.

Poirier può fare appello a una serie di abilità notevolmente più adattabili ed è a suo agio nelle tattiche di sottomissione o nel costruire vittorie sulla distanza se la situazione lo richiede. Delle sue 28 vittorie in MMA, 14 sono state caratterizzate da KO e l'altra metà è equamente distribuita tra sottomissioni e vittorie per decisione.

I 5,62 colpi significativi al minuto di Poirier e il fatto che indirizzi il 79% degli attacchi alla testa dell'avversario indicano un approccio feroce e implacabile e la sua resistenza è tra le migliori tra i lottatori nella divisione dei pesi leggeri. Tuttavia, il fatto che assorba anche 4,19 colpi significativi al minuto (rispetto ai 3,01 di Oliveira) unitamente a una percentuale di difesa del 54% suggerisce che agli avversari vengono concesse opportunità per fare male, il che potrebbe rivelarsi un'occasione ghiotta per il pragmatismo di Oliveira.

Il trentaduenne può vantare una percentuale di difesa dai takedown del 61% e ha perso solo due incontri nella sua carriera MMA per sottomissione, il che significa che dovrebbe dare filo da torcere alla capacità di Oliveira di mettere a terra l'avversario. Invece, la maggiore preoccupazione di Poirier nella serata potrebbe essere il suo allungo inferiore (183 cm rispetto ai 190 cm di Oliveira): questo probabilmente lo costringerà a essere cauto e cercare di non cadere nella morsa dell'avversario se desidera affidarsi ai calci al polpaccio, dimostratisi molto efficaci in entrambi i suoi recenti combattimenti contro McGregor.

Oliveira contro Poirier: dov'è il valore?

Anche se recentemente la sua forma è stata indubbiamente positiva, il fatto che Poirier sia il favorito in questo combattimento è probabilmente una sorpresa. Oliveira è stato quasi impeccabile durante la sua serie vincente e ha più di un percorso possibile per la vittoria a sua disposizione per questo incontro.

Infatti, pur se le sue capacità di attacco non sono trascurabili, Poirier dovrà probabilmente adottare una strategia difensiva raffinata per evitare di cadere preda sia del talento di wrestling che dei potenti pugni di Oliveira. Poirier potrebbe quindi pensare che l'attacco sia il metodo migliore per negare a Oliveira la possibilità di assumere il controllo dell'incontro: non sarebbe una sorpresa se la sua strategia prevedesse il tentativo di arrivare a un KO nelle prime fasi.

Tenendo presente queste considerazioni, un pronostico su una durata dell'incontro inferiore a 1,5 round sembra la scelta più ovvia per aggiungere valore ai pronostici se si è sicuri di una vittoria di Poirier. Anche se la tendenza di Oliveira a conquistare vittorie rapidamente è ben documentata, il lottatore non dovrebbe avere alcun motivo di accelerare il combattimento nell'occasione e quindi potrebbe valere la pena puntare su incontro con oltre 1,5 round.

Attendi con ansia l'UFC 269? Scopri le ultime quote UFC per tutti gli incontri con Pinnacle.

Quote soggette a modifica

Risorse per le scommesse - Migliora le tue scommesse

La sezione Risorse per le scommesse di Pinnacle è una delle raccolte disponibili online più complete di consigli di esperti sulle scommesse. Organizzata per tutti i livelli di esperienza, il nostro obiettivo è semplicemente quello di permettere agli scommettitori di diventare più esperti.