giu 28, 2021
giu 28, 2021

Anteprima UFC 264: Conor McGregor contro Dustin Poirier 3

Anteprima sulle scommesse e quote su Conor McGregor contro Dustin Poirier

Statistiche su McGregor e Poirier

Pronostici su McGregor contro Poirier: dov'è il valore?

Analisi degli stili di combattimento di McGregor e Poirier

Anteprima UFC 264: Conor McGregor contro Dustin Poirier 3

Conor McGregor e Dustin Poirier sono destinati ad affrontarsi per la terza volta in un main event per il titolo dei pesi leggeri a UFC 264. Poirier riuscirà a diventare il primo lottatore in assoluto a conquistare due vittorie consecutive contro "The Notorious" o McGregor vendicherà la sua sconfitta a UFC 257 all'inizio di quest'anno? Continua a leggere per fare pronostici su McGregor contro Poirier sulla base di informazioni accurate.

Evento: UFC 264

Data: 10 luglio 2021

Sede: T-Mobile Arena (Nevada, Stati Uniti)

McGregor contro Poirier: la leggenda

Conor "The Notorious" McGregor

Lottatore

Dustin "The Diamond" Poirier

32

Età

32

175 cm

Altezza

175 cm

70 kg

Peso

70 kg

188 cm

Allungo

183 cm

10-3-0

Record UFC

19-4-0 (1 NC)

22-5-0

Record complessivo MMA

27-6-0 (1 NC)

49%

Precisione striking

49%

N. 5

Classifica UFC

N. 1

Come accennato, questo è il terzo combattimento tra McGregor e Poirier. Il primo è emerso vittorioso dal primo incontro a UFC 178 nel settembre 2014 grazie a una vittoria per TKO al primo round, mentre Poirier ha vinto l'ultimo incontro a UFC 257 nel gennaio di quest'anno con un knockout al secondo round. Questa è stata la più recente uscita nell'ottagono di entrambi i combattenti.

Con la sua storia recente costellata da dichiarazioni pubbliche di ritiro e il suo famigerato incontro di boxe contro Floyd Mayweather, McGregor ha gareggiato solo in tre incontri UFC da settembre 2016. Di conseguenza, arriva a questo incontro in forma non perfetta e altalenante. Ha vinto solo tre volte negli ultimi sei incontri, anche se tutte tranne una delle sue ultime otto vittorie UFC gli hanno consentito anche di conquistare il premio Performance of the Night.

Poirier, invece, è stato notevolmente più impegnato e ha collezionato nove incontri UFC nello stesso periodo di tempo. Ha collezionato sette vittorie, una sconfitta e un no contest, oltre a cinque premi Fight of the Night e due premi Performance of the Night, tra cui uno per la sua vittoria su McGregor a UFC 257.

Prima del combattimento, McGregor, che sembra come al solito fiducioso e motivato, ha dichiarato: "Quella sera [a UFC 257] ho perso e sono rimasto molto deluso. Ora ho la possibilità di vendicarmi. Ho alcuni piccoli aggiustamenti da fare, ma mi sento molto, molto fiducioso e sono molto concentrato e motivato. Entrerò nell'ottagono, mi batterò strenuamente e conquisterò il titolo."

Nel frattempo, Poirier ha suggerito che i suoi potenti calci al polpaccio, dimostratisi efficaci nel suo ultimo combattimento, potrebbero dettare nuovamente la condotta di gara: "Conor ha capito quanto siano paralizzanti e dolorosi quei calci e quanto riescano a cambiare la dinamica di un combattimento. Quindi penso che ora proverà a usarli contro di me.

Analisi delle quote su McGregor contro Poirier

Il mercato sta palesemente faticando a distinguere i due combattenti, con Poirier quotato, seppur di poco, come favorito a 1,934* e McGregor quotato a 1,952*. L'Over/Under per i round è quotato a 1,5, con 1,588* per l'over e 2,440* per l'under.

Si tratta di un notevole cambiamento rispetto all'ultimo incontro della coppia, quando McGregor ha chiuso a 1,374 con una probabilità di vittoria del 70%. Le sue quote sono anche un po' più lunghe delle quote di chiusura medie dei suoi ultimi cinque incontri, 1,65. Per questi, è stato favorito in quattro occasioni, vincendone tre e perdendo quando era lo sfavorito contro Khabib Nurmagomedov a UFC 229.

Forse non sorprende che le quote di Poirier siano considerevolmente più corte delle sue quote di chiusura su cinque incontri, 2,60. Inoltre, le sue quote implicano che solo Nurmagomedov (1,52) aveva più possibilità di vittoria contro McGregor tra i suoi recenti avversari, poiché sono più corte di quelle di Nate Diaz (2,22), Eddie Alvarez (2,36), Poirier stesso nel suo ultimo incontro (3,20) e Donald Cerrone (3,75).

Negli ultimi cinque incontri Poirier ha vinto due incontri da favorito e ha vinto due volte e ha subito una sconfitta nei tre casi in cui era sfavorito. Prima di questi incontri, le sue quote si sono più spesso accorciate tra apertura e chiusura (come è accaduto anche in questa occasione), suggerendo che se si è sicuri che rispetterà il pronostico di favorito si potrebbe ricavare un valore migliore piazzando le scommesse prima piuttosto che successivamente.

McGregor contro Poirier: analisi degli stili di combattimento

Anche se le sue uscite UFC sono diventate sempre più sporadiche negli ultimi anni, McGregor è ancora considerato uno dei combattenti più costantemente aggressivi del circuito. Preferisce rapidi knockout facendo leva sui suoi potenti pugni, come dimostra il fatto che nelle sue ultime 10 vittorie UFC ha totalizzato otto KO e TKO con pugni e cinque incontri si sono conclusi nel round di apertura.

I calci al polpaccio di Poirier si sono rivelati utili quando la coppia ha combattuto l'ultima volta a UFC 257.

Il suo stile può quindi essere considerato prevedibile, ma efficace. Lancia il 78% dei suoi colpi significativi in piedi e dirige il 71% alla testa dell'avversario. Come indicano queste statistiche, ha una netta preferenza per i combattimenti in piedi e una media di soli 0,70 takedown ogni 15 minuti rispetto agli 1,75 di Poirier. Inoltre non ha mai vinto per sottomissione in un incontro UFC.

Le tendenze offensive di McGregor offrono la possibilità di colpirlo in contrattacco, come dimostra il fatto che assorbe 4,54 colpi significativi al minuto, rispetto ai 3,69 di Poirier. Le sue statistiche difensive sono ragionevoli se non intimidatorie, con una percentuale di difesa dai colpi del 54% e una percentuale di difesa dai takedown del 67%. Tuttavia, vale la pena notare che tre dei suoi ultimi sette avversari non sono riusciti a mettere a segno nemmeno 10 colpi significativi durante il loro incontro.

Poirier può fare affidamento su una serie di abilità notevolmente più adattabili ed è a suo agio nell'utilizzare tattiche mirate alla sottomissione o a costruire vittorie sulla distanza se la situazione lo richiede. Delle sue 27 vittorie MMA, 13 si sono concluse con un knockout, mentre le rimanenti sono state equamente distribuite tra vittorie per sottomissione e vittorie per decisione.

Tale versatilità significa che Poirier supera McGregor per colpi significativi al minuto (da 5,59 a 5,32) e ha anche una media di 1,32 sottomissioni ogni 15 minuti. Tuttavia, il suo allungo più debole (183 cm rispetto a 188 cm) potrebbe renderlo vulnerabile ai pugni di McGregor, mentre la sua precisione di presa del 41% indica margini di miglioramento.

Come accennato, nell'ultimo combattimento della coppia Poirier ha sferrato ripetutamente calci al polpaccio a McGregor, che hanno ostacolato i suoi movimenti riducendo la precisione dei suoi pugni in quanto gli hanno fatto perdere l'equilibrio. Anche se è lecito presumere che McGregor sarà messo alla prova con questo approccio questa volta, la priorità di Poirier rimarrà probabilmente escogitare metodi per ridurre l'impatto che i pugni dell'avversario potranno avere la sera dell'incontro.

McGregor contro Poirier: dov'è il valore?

In quello che è stato sicuramente un caso raro durante la sua carriera MMA, McGregor dovrà probabilmente adattare il suo approccio prima del combattimento. Poirier ha mostrato un metodo affidabile per superare McGregor nella sua ultima uscita, anche se la sua vittoria sorprendentemente rapida ha suscitato dubbi sulla resistenza dell'avversario. Le possibilità di vittoria di McGregor possono quindi dipendere dalla capacità di essere più flessibile in attacco e più sicuro in difesa.

Poirier potrebbe essere incline a fare affidamento su tattiche simili a quelle dell'ultimo incontro, sapendo che è in grado di cambiare approccio se McGregor è ben preparato. Con questa prospettiva, la vittoria di Poirier in più di 1,5 round potrebbe aggiungere valore alla scommessa, poiché le fasi iniziali del combattimento potrebbero essere lente per gli standard di un incontro di McGregor se entrambi i combattenti cercheranno la possibilità di imporre la propria strategia.

Naturalmente, un knockout nelle prime fasi è sempre possibile se la prestazione di McGregor sarà all'altezza durante la serata. Solo una delle sue ultime nove vittorie UFC si è protratta oltre il secondo round e McGregor non ha mai perso due volte di fila nella sua carriera MMA. Poiché McGregor è orgoglioso della sua reputazione, è probabile che l'ultima di queste statistiche costituisca una grande fonte di motivazione.

Stai aspettando l'UFC 264? Guarda le ultime quote UFC per tutti gli incontri con Pinnacle.

Quote soggette a modifica

Risorse per le scommesse - Migliora le tue scommesse

La sezione Risorse per le scommesse di Pinnacle è una delle raccolte disponibili online più complete di consigli di esperti sulle scommesse. Organizzata per tutti i livelli di esperienza, il nostro obiettivo è semplicemente quello di permettere agli scommettitori di diventare più esperti.