giu 28, 2022
giu 28, 2022

L'effetto del vento sulle prestazioni nelle scommesse sul golf

In che modo il vento incide sulle scommesse sul golf?

L'effetto del vento sulle prestazioni di un golfista

Scommesse sull'Open Championship 2022

L'impatto del vento su un torneo di golf

L'effetto del vento sulle prestazioni nelle scommesse sul golf

Se si vuole ottenere un vantaggio nelle scommesse sul golf, occorre considerare una serie di variabili. Uno dei fattori più importanti e più sottovalutati nelle prestazioni dei giocatori è la forza del vento e il suo impatto sulle medie dei punteggi dei giocatori. Il vento incide davvero sulle scommesse sul golf? Scoprilo continuando a leggere.

Anche il tabellone di un torneo può incidere notevolmente sui piazzamenti previsti dei golfisti e sul punteggio al termine di ciascuna giornata di gioco. Tuttavia, questo è un aspetto che forse già conoscete se siete esperti delle scommesse sul golf, poiché lo guardate spesso e probabilmente giocate anche a un discreto livello. Ma quanta attenzione dedicate alle condizioni meteorologiche e al loro impatto?

Per il mio libro sulle scommesse sul golf di recente pubblicazione "Angles and Edges", ho condotto uno studio approfondito raccogliendo i dati relativi all'effetto del vento sui punteggi dei giocatori e sono giunto a una conclusione definitiva: per ciascun incremento della velocità del vento di 1,6 km/h, la media dei punteggi nel golf professionistico d'élite aumenta di 0,1 colpi per giro.

Per ciascun incremento della velocità del vento di 1,6 km/h, la media dei punteggi aumenta di 0,1 colpi per giro.

Sono state registrate le medie dei punteggi dei turni del mattino rispetto a quelli del pomeriggio nei tornei di un'intera stagione di scommesse sul golf, monitorando le velocità del vento e le relative variazioni durante la giornata. Ho preso nota dei diversi tipi di campi e situazioni e ho studiato le differenze delle condizioni di gioco.

La regola sopracitata si applica a condizioni di vento normali comprese tra circa 8 e 40 km/h. Ad esempio, vi sono circa due colpi di differenza tra una giornata con un vento che soffia a 8 km/h orari e una giornata con un vento che soffia a 40 km/h.

A Sherwood CC, per lo Zozo Championship del 2020, si è rilevata una differenza di due colpi tra il primo giorno, quando il vento soffiava a circa 30 km/h e il secondo giorno, molto meno ventoso.  A Shadow Creek, sempre nel 2020, per la CJ Cup, si è verificata una situazione analoga, con una media di punteggio di 70,7 nel secondo giorno rispetto alla media di 72,7 del primo giorno, a fronte di un'uguale variazione del vento.

I casi anomali si verificano quando la velocità del vento diventa insolitamente elevata o su campi in cui i colpi sbagliati sono più frequenti. Ad esempio, possiamo osservare una disparità di punteggio ancora più elevata tra le giornate favorevoli e quelle molto ventose sui links. Quando si gioca sui links, il pericolo maggiore è il vento, perché causa moltissimi problemi, compreso quello di indirizzare la palla nella fitta vegetazione, ad esempio nelle festuche e nei ginestroni, e questo accentua i colpi sbagliati.

Il vento come fattore di cui tenere conto nelle scommesse sul golf

Possiamo scoprire alcune ottime prospettive per le scommesse sul golf tenendo conto della forza del vento come variabile chiave.

Le scommesse in diretta sul golf stanno diventando sempre più popolari. Molti bookmaker offrono scommesse sul golf durante il gioco e a volte possono sbagliare notevolmente nello stabilire un prezzo per i mercati, a causa della mancanza di dati quantitativi su cui basarsi. Ne siamo stati testimoni recentemente. Eccone alcuni esempi.

Bryson DeChambeau, Ryder Cup 2021 a Whistling Straits

DeChambeau stava giocando con Patrick Cantlay in un four-ball quando ha raggiunto un par cinque, giocando con un forte sottovento. Il campione è riuscito a passare direttamente sopra un laghetto tagliando l'angolo, trasformando essenzialmente la buca in un par 4. Gli altri non hanno potuto fare altrettanto.

"Sapevo che se si fosse giocato sottovento, avrei potuto colpire lungo un'unica traiettoria lineare e così è stato. Oggi il vento soffiava a più di 30 chilometri orari" - Bryson DeChambeau

Il vento è stato l'unica ragione per cui Bryson ha potuto colpire la palla in modo potente lungo questa traiettoria. Le quote dei bookmaker per le scommesse in diretta sulla vittoria della buca non vengono rettificate in funzione di questo tipo di variabili soggettive. Dunque, puntare su DeChambeau o sul collega Cantlay per la vittoria di questa buca durante il gioco è stata una scommessa di grande valore che si è rivelata vincente.

Arnold Palmer Invitational a Bay Hill

A Bay Hill, abbiamo osservato una scommessa speciale con un prezzo attribuito in modo non corretto, che offriva quote su un bogey alla prima buca durante il gioco per diversi giocatori nell'ultima giornata del torneo. Le quote si basavano sulle statistiche del torneo fino a quel momento, con un bogey su quattro come regola generale. Tuttavia, l'ultima giornata, le condizioni di gioco erano molto più difficili, con venti molto forti. A quel punto, un bogey era quasi due volte più probabile di quanto implicassero le quote su questa buca. Circa la metà dei giocatori non è riuscita a realizzare un par o un risultato migliore.

Prospettiva sulle scommesse sul golf per il leader del primo giro

I mercati del Leader del primo giro o dei Leader dei singoli giri in generale sono ottimi mercati su cui scommettere quando si prevede una notevole differenza di vento tra i turni del mattino e quelli del pomeriggio in un torneo di golf del PGA Tour o del DP World Tour.

È normale osservare un punteggio come -6-5-5-4-4-4-4-3-3-3-3-3 e 5-4-4-3-3-3-3-2-2-2-2 per ciascun gruppo del campo giocatori. Questo si verifica a fronte di un aumento della velocità del vento di circa 16 km/h dal tee time del mattino a quello del pomeriggio. Possiamo notare che il punteggio mediano nella classifica è inferiore di un colpo per i giocatori del turno pomeridiano e spesso questo è ciò che accade.

Questa situazione fa sì che oltre il 70% dei piazzamenti nei mercati dei Leader del primo giro sia occupato dai partenti del mattino, in media, durante la stagione delle scommesse sul golf sia del DP World Tour che del PGA Tour. È normale, o accade spesso, che il vento aumenti nel pomeriggio su entrambe le sponde dell'Atlantico e, quando questo accade, le condizioni diventano più veloci e i green più compatti, dunque il gioco diventa più difficile. Non è facile avvicinarsi alle bandiere e le difficoltà aumentano.

Come citato in precedenza, i miei studi e i dati raccolti hanno dimostrato che, in media, nel corso della stagione delle scommesse sul golf, c'è quasi un intero colpo di differenza tra i turni mattutini e quelli pomeridiani, se si escludono casi anomali (condizioni meteorologiche davvero avverse).

Un colpo in più nel golf professionistico d'élite e nelle scommesse sul golf rappresenta un valore enorme. È la differenza tra incassare e non ottenere un rendimento quando si scommette sui mercati Vincente e Piazzato del Leader del primo giro. In media, si prevede un aumento della velocità del vento di circa 11-12 km/h dalla sessione mattutina a quella pomeridiana e questo si traduce in un differenziale di punteggio medio di circa 0,75 colpi a giro.

Consigliamo di attendere il più possibile fino al tee off se si vuole giocare con questa prospettiva in un mercato come quello del Leader del primo giro e controllare le previsioni meteorologiche in prossimità del momento della scommessa. Più si gioca in condizioni ventose, più i risultati del torneo saranno casuali.

Quanto incide il vento su un torneo di golf?

Nel Tour europeo in Galles, durante il periodo interessato dal COVID nel 2020, abbiamo probabilmente assistito al miglior esempio di misurazione dell'effetto del vento sulle prestazioni nel golf. ll Celtic Classic e il Wales Open sono stati giocati in settimane consecutive al Celtic Manor Resort. I campi e le condizioni di gioco erano gli stessi: il rough era ridotto e il terreno era morbido.

Solo una variabile non è stata costante: il vento. Nella prima settimana si sono osservate condizioni favorevoli, mentre nella seconda si sono registrati venti costanti che soffiavano a 30-40 km/h e che hanno reso il campo un po' più secco e compatto. Ecco le due classifiche:

Celtic Classic, settimana

  • Sam Horsfield 676468 67 (266)
  • Tom Detry 67666867 (268)
  • Thomas Pieters 64687067 (269)
  • Andrew Johnston 6766 6868 (269)
  • ConnorSyme 68676371 (269)

Wales Open,
settimana

  • Romain Langasque 71687265 (276)
  • Sami Valimaki 70726769 (278)
  • Matthew Jordan 697272 66 (279)
  • David Dixon 70707168 (279)
  • James Morrison 73726669 (280)

Come si può constatare, il punteggio è stato migliore di ben 10 colpi nella prima settimana o migliore di 2,5 colpi per giro, il che rimanda perfettamente alla regola di 0,1 colpi per 1,6 km/h di velocità del vento indicata in precedenza. Il punteggio mediano dei singoli giri nelle zone alte della classifica nella prima settimana è stato inferiore di circa due colpi.

Scommesse sugli Open Championship: in che modo il vento incide sui major?

In un major di golf come l'Open Championship, può essere utile osservare le previsioni e approfittare delle indicazioni offerte dal vento e dal tabellone. Nel Regno Unito, il vento tende a calare di nuovo dopo le 17.30 e all'Open Championship, alcuni tee time sono più tardi del solito.

 Il vento può spesso rivelarsi l'ostacolo principale sul campo di St. Andrews. 

Prendiamo, ad esempio, il caso in cui JB Holmes occupava uno di questi slot tee time più tardivi a fronte di una quota importante di 200/1 nel mercato Leader del primo giro nel 2019 a Royal Portrush. Il vento si è completamente placato per la maggior parte del suo giro e, da giocatore capace di un numero di colpi molto basso, si è piazzato in testa al primo giro in condizioni molto più agevoli di quelle affrontate dalla maggior parte degli avversari.

A St. Andrews nel 2010, un gruppo di concorrenti è stato quasi messo fuori gioco da un tabellone sfavorevole. Rory McIlroy ha girato in 63 colpi nel primo giro, per poi crollare a 80 nel pomeriggio di venerdì, a causa del tempo inclemente. Il vento può rivelarsi spesso l'ostacolo principale sul campo di St. Andrews.

I partenti del pomeriggio di venerdì sono stati parecchio svantaggiati e molti nomi celebri non ce l'hanno fatta. Alcuni giocatori hanno impiegato 7,5 ore per completare la gara e i giri hanno subito un ritardo a causa del vento che, a tratti, ha superato 60 km/h. Louis Oosthuizen ha vinto la gara con un margine di 7 colpi, avendo giocato nella parte favorevole del tabellone.

Nel 2015, sempre a St. Andrews, ci fu un altro ritardo a causa del forte vento e delle palle che rotolavano sui green. Questo portò a una conclusione di lunedì, quando Zach Johnson trionfò in un playoff. Chi fu lo sconfitto? Louis Oosthuizen, che eccelle nella ventilata St. Andrews, insieme al collega specialista del vento, Marc Leishman. Una tendenza in via di sviluppo, forse?

Alcuni tipi di giocatori si comportano meglio con il vento?

Credo di sì. La presenza di Louis Oosthuizen e Marc Leishman nelle classifiche dell'Open Championship non è una coincidenza. Marc Leishman è cresciuto imparando a giocare a golf sui campi australiani della cintura di sabbia, percorsi esposti con condizioni di terreno veloci, compatte e ondulate, spesso con forti venti che incidono sulla traiettoria aerea e sul rotolamento della palla. Il Sudafrica, da cui proviene Louis Oosthuizen, non è molto diverso in termini di condizioni ventose e di necessità di volo e modellamento del volo della palla. Osservando questi giocatori si può notare quanto tutto sembri facile e fluido.

Può essere conveniente puntare su giocatori di questo tipo per l'Open Championship e altri tornei noti per il rischio vento. La capacità di un golfista di giocare con il vento non sarà probabilmente presa in considerazione nelle quote. Pensiamo che i giocatori del Regno Unito e dell'Irlanda, cresciuti sui links, possono avere un grande vantaggio rispetto alla maggior parte degli americani, che indirizzano la palla ad attraversare l'aria invece di manovrare i colpi sottovento. Shane Lowry è probabilmente il migliore tra i giocatori di links e in condizioni di vento e lo ha dimostrato vincendo l'Open Championship a Royal Portrush, sbaragliando il campo. Riuscirà a ripetersi nella patria del golf?

I segreti dei major: ottieni un vantaggio nei mercati delle scommesse sul golf di Pinnacle in vista di tutti i Major del 2022.

Ora che comprendi meglio in che modo il vento possa incidere sui mercati delle scommesse sul golf, approfitta delle impareggiabili quote per le scommesse sul golf di Pinnacle.

Risorse per le scommesse - Migliora le tue scommesse

La sezione Risorse per le scommesse di Pinnacle è una delle raccolte disponibili online più complete di consigli di esperti sulle scommesse. Organizzata per tutti i livelli di esperienza, il nostro obiettivo è semplicemente quello di permettere agli scommettitori di diventare più esperti.