close
apr 13, 2017
apr 13, 2017

Psicologia della scommessa: Corso rapido per futuri scommettitori professionisti

Mettere alla prova la teoria della scelta razionale

Irrazionalità applicata alle scommesse

Quali sono le ragioni per cui scommetti?

Psicologia della scommessa: Corso rapido per futuri scommettitori professionisti

Se stai provando a imparare a guadagnare con le scommesse sportive prima o poi incontrerai il termine psicologia della scommessa. La tua mentalità può incidere direttamente sui tuoi profitti? Quali sono gli errori più comuni e come evitarli? Sei in grado di controllare le tue azioni o sono loro a controllare te? Continua a leggere il corso intensivo sulla psicologia della scommessa. 

In quanto esseri umani ci consideriamo superiori agli altri animali grazie alla nostra capacità di pensare in maniera razionale. L'intero sistema economico si basa sulla teoria della scelta razionale. Questa teoria sostiene che in qualsiasi situazione le persone provano a ottenere il massimo vantaggio e a ridurre al minimo le perdite. Ha perfettamente senso, giusto? Sulla carta ha senso, ma funzionano veramente così le cose in pratica? Scopriamolo insieme.

Mettere alla prova la teoria della scelta razionale

In economia la preferenza si definisce come l'ordine delle alternative a seconda della loro utilità relativa, ad esempio soddisfazione derivata o ricompensa. Se sappiamo che un'amante della frutta, di nome Mary, preferisce un mango alle fragole e le fragole a una mela possiamo prevedere che nel caso dovesse scegliere tra un mango e una mela deciderebbe per il mango.

Ora immaginiamo che Mary vada alla festa di compleanno di sua nipote di 6 anni. Sua sorella salutista decide di offrire frutta al posto delle caramelle e i bambini sembrano apprezzare la scelta, così tanto che quando Mary si avvicina al tavolo dei dolci ci sono solo due ciotole di frutta disponibili: una piena di fette di mango e l'altra con una mela tagliata a metà. Nel momento in cui si sta avvicinando alla sua frutta preferita, due bambini si precipitano verso il tavolo per contendersi il mango. Mary decide di dividere le fette di mango in due porzioni e dare una lezione sul concetto di condivisione ai bambini prima di prendere la mela.

Credere ciecamente che essersi semplicemente detti che si vuole guadagnare con le scommesse significa che ci si comporterà di conseguenza è un presupposto irrazionale.

Che cosa è successo? Mary è un adulto e, se avesse voluto, avrebbe potuto tenersi il mango tutto per sé. Ma non l'ha fatto. Mary si è comportata in maniera irrazionale? Secondo agli scienziati comportamentali la soddisfazione che ha Mary nel fare felici due bambini è più grande rispetto alla soddisfazione che riceverebbero le sue papille gustative dal mangiare il mango e quindi opta per la scelta "irrazionale" della mela.

Esaminiamo quello che sceglierebbe in un contesto diverso. Mary spende troppo. Manca una settimana allo stipendio ed è già in rosso e arrabbiata a causa delle sue abitudini di spesa. Mentre sta andando in biblioteca incontra un amico che si chiama Gary. Gary si sta concedendo una coppetta di mela appena tagliata con una spruzzata di cannella e un po' di miele, che le offre da condividere.

La sua passione per i dolci la spinge a comprare del mango e del gelato alla vaniglia da abbinare, ma questo le costerebbe denaro. Con frustrazione, accetta l'offerta. Cosa sarebbe successo se la stessa situazione si fosse verificata subito dopo aver ricevuto lo stipendio? Mary si potrebbe permettere di comprare il mango e il gelato alla vaniglia che le piace e anche il delizioso sciroppo di cioccolato che ama metterci sopra. Scommetteresti sul fatto che scelga una mela gratis? 

Andiamo avanti fino al giorno dello stipendio. Mary legge un libro su come controllare le proprie finanze ed è decisa a fare più attenzione al suo conto bancario. Non andrà più in rosso. Calcola il suo budget giornaliero massimo e va al supermercato con una lista della spesa alla quale attenersi. Quando ha completato la spesa si rende conto che secondo i suoi calcoli può spendere ancora due dollari.

Si dirige verso il reparto frutta e controlla i prezzi. Un barattolo di cubetti di mango costa $ 2,5, un pacco di mele tagliate costa $ 2 e una coppetta di fragole $ 2. Questa volta Mary è determinata a sfidare le proprie sensazioni e a comportarsi secondo gli obiettivi che si è posta. Prende le fragole, soddisfatta della sua capacità di essere disciplinata.

Irrazionalità applicata alle scommesse

Gli scienziati comportamentali hanno ragione nel dire che le persone non agiscono in maniera costante secondo assiomi razionali? Si tratta di un lungo dibattito, ma se c'è un punto degno di essere considerato è che il semplice fatto di dire di volere una cosa non significa che ci si comporterà di conseguenza.

La vita reale mostra che le scelte dipendono fortemente dal contesto, dalle alternative disponibili, dagli incentivi finanziari, dal tempo, dagli obiettivi e dall'ambizione, pertanto credere ciecamente che il semplice fatto di voler guadagnare con le scommesse significhi che ci si comporterà di conseguenza è un presupposto irrazionale. In realtà la razionalità è così rara che si può quasi considerare come un super potere.

Ha senso piazzare una scommessa sull'Over 2,5 soltanto perché una squadra ha segnato facilmente quattro gol nell'ultima partita contro un avversario forte ed è quasi certa di ripetersi contro un avversario più debole? Se pensi che questo sia probabile sei vittima di sovrastima delle probabilità. 

Hai mai alzato la tua puntata dopo una serie di perdite? Dopotutto è arrivato il momento che la fortuna cambi verso, non è vero? Questo è un classico caso di fallacia dello scommettitore, che non è l'unica insidia mentale che devono affrontare gli scommettitori. Gli psicologi hanno trovato una serie di pregiudizi cognitivi in gioco che portano continuamente gli scommettitori a perdere soldi.

Quindi, come si superano questi pregiudizi? La risposta semplice è che non è possibile superarli. Tutto quello che si può fare è controllare le proprie azioni piazzando scommesse secondo il loro valore previsto, piuttosto che le proprie sensazioni e i presupposti per cui si è decisi di far parte di quella piccola élite che guadagna con le scommesse sportive.

Valore previsto

La somma che uno scommettitore può aspettarsi di vincere o perdere se scommette sulle stesse quote molte volte si calcola attraverso una semplice equazione in cui si moltiplicano le probabilità di vincita con la somma che è possibile vincere per scommessa e sottraendo la probabilità di perdere moltiplicata per la somma persa per scommessa.

Quindi, perché scommetti?

Conosci le ragioni per cui scommetti? Ti piace provare il brivido dell'adrenalina? Ti piace il premio casuale di una vincita occasionale? È il tuo metodo preferito per socializzare? Se la tua risposta a una di queste domande è sì, allora, per te, le scommesse sono un mezzo con il quale divertirti. Sentiti libero di continuare a scommettere seguendo le tue sensazioni e goditi il piacere dell'incognito. Considera solo una cosa: come per qualsiasi altro tipo di divertimento assicurati di spendere solamente il denaro che puoi permetterti di perdere.

Tuttavia, se sei deciso a raggiungere un profitto consistente con le scommesse non piazzare altre scommesse senza aver prima controllato quello che è necessario per soddisfare lo scopo di profittabilità continua calcolando il suo valore previsto, senza badare alle tue sensazioni su quell'evento. Creare profitto è qualcosa per cui è necessario un lungo periodo e sul lungo periodo le probabilità non mentono. 

Risorse per le scommesse - Migliora le tue scommesse

La sezione Risorse per le scommesse di Pinnacle è una delle raccolte disponibili online più complete di consigli di esperti sulle scommesse. Organizzata per tutti i livelli di esperienza, il nostro obiettivo è semplicemente quello di permettere agli scommettitori di diventare più esperti.